Netflix sorprende Wall Street: in aumento le utenze

Ottime notizie per Netflix,

componente dell’acronimo Fang: Facebook,Amazon,netflix e google. Il gruppo la seconda volta consecutiva nella chiusura del bilancio trimestrale, ha battute sia le proprie, che le previsione del consensus.

I dati segnano +5,2 milioni di abbonamenti , due milioni in più di quelli inizialmente previsti dalla società. Altro dato confortante, 4 di questi (cinque milioni) non vivono negli Stati uniti, dove in ogni caso la crescita è stata comunque esponenziale.

Sul fronte prettamente finanziario, la società ha reso noto di aver chiuso il trimestre con un utile per azione di 15 centesimi, su un fatturato di $2,79 miliardi.Era stato stimato un attivo di 16 centesimi per azione, su un giro d’affari di $2,76 miliardi.

Appena  dopo la pubblicazione dei risultati di bilancio, il titolo Netflix è balzato fino a +10%. Nelle contrattazioni afterhours il titolo è salito fino a $174, dopo aver testato un record intraday durante la sessione del Nasdaq a $166,87.

Dall’inizio dell’anno le quotazioni di Netflix sono balzate di oltre +30%, a fronte di un rialzo inferiore del 10% per l’indice S&P 500.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.